Ente Nazionale per il Microcredito

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi produttivi relativamente al microcredito e alla microfinanza 

italia Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Umbria Valle d'Aosta Veneto

Emilia Romagna


Microcredito Etico - Sociale ravennate e imolese
Il ”Microcredito Etico - Sociale ravennate e imolese” è una forma di finanziamento destinata a persone che vivono temporanei momenti di difficoltà economica e che, pur svolgendo un’attività lavorativa, hanno limitate possibilità di accesso alle istituzioni creditizie: al centro del sistema vi è una rete di rapporti interpersonali, che si basano sulla fiducia reciproca e sullo scambio di informazioni, suggerimenti, iniziative. Nasce, in questo modo, un duplice livello di interazione, che riguarda le banche e le associazioni (pubbliche e di volontariato sociale) presenti sul territorio con un proficuo scambio di informazioni ed esperienze. Il risultato finale è la formazione di reti sociali in continuo fermento in grado di generare comportamenti virtuosi e responsabili.
www.fondazionedallefabbriche.coop

 


Gruppo Microcredito Donna Reggio Emilia
Il progetto ha come finalità il sostegno all'autonomia economica di donne in uscita da storie di violenza ed è nato dall'incontro di Mag 6 con l'Associazione Nondasola con il coinvolgimento dell'Amministrazione Comunale di Reggio Emilia. Il Progetto Microcredito costituisce una modalità di accompagnamento delle donne, spesso coi loro figli, nella ricostruzione della propria vita. Le risorse utilizzate per i prestiti vengono direttamente dai soci e dalle socie Mag6 e alcune persone del Gruppo Microcredito si impegnano come garanti.
http://www.nondasola.it/block/microcredito.htm

 


Microcredito a Rimini
Dal 1996 garantiamo finanziamenti erogati da Banca Eticredito con piano di ammortamento, alle famiglie che non possono rivolgersi al sistema bancario e che debbono sostenere spese per pagamento affitti, utenze, spese mediche, spese scolastiche e spese derivanti da ricongiungimento familiare. La percentuale di mancato rimborso sfiora ormai il 40% dell’ erogato, per cui nel 2012 abbiamo sostenuto oneri per mancato restituzione pari a circa 120.000 euro
www.caritas.rimini.it

 


MICROCREDITO EQUAZIONE-BCC DI CASTENASO: SOSTEGNO AI SOGGETTI IN DIFFICOLTA'
EquAzione è un’associazione di promozione sociale di Castenaso che nasce nel 2009 in convenzione con la Banca di Credito Cooperativo di Castenaso, con l’intento di sostenere quella fascia di persone che non riesce ad accedere al sistema bancario tradizionale. E’ attraverso lo strumento del microcredito, un piccolo prestito a tasso agevolato, che l’Associazione aiuta chi è in una situazione di momentanea necessità economica o chi vuole sviluppare o ampliare la propria idea di impresa. Un supporto continuo, sia prima che dopo il prestito, garantiscono un’attenzione costante alla persona e al suo progetto, fondamentale per una corretta restituzione dello stesso. EquAzione inoltre si occupa da tempo anche del corretto uso del denaro e dell’educazione all’uso dello stesso con particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione, attraverso incontri di alfabetizzazione finanziaria, educazione al bilancio e promozione della microfinanza
http://www.equazione.eu/index.htm

 


Avere Credito
L’iniziativa di microcredito consente l’accesso al credito a soggetti non bancabili, esclusi dal sistema del credito formale per ragioni connesse alla mancanza di garanzie, eccesso di precarietà o difficoltà ad attivare le procedure, che richiedano il prestito per finalità sociali. Il progetto è finalizzato al rafforzamento del capitale sociale territoriale, alla costruzione di reti di fiducia ed alla riqualificazione dei sistemi di welfare comunitario.
www.casavolontariato.org

 


Programma per interventi di microcredito sociale - Proximis
Il progetto PROXIMIS, promosso dall’Associazione Agape onlus, Caritas DIocesana di Mantova, Fondazione Comunità Mantovana onlus e Associazione Industriali di Mantova è stato avviato ufficialmente a fine settembre 2009 per arginare gli effetti della grave crisi economica in atto nel mantovano e dare risposte mirate alle nuove forme di disagio socio-economico vissute dai cittadini. Trattandosi di un servizio integrato di ascolto, orientamento e accompagnamento, gestito da un operatore specializzato in microfinanza e da diversi volontari professionisti, esperti in materia bancaria e legale, l’Ufficio PROXIMIS ha l’obiettivo di mettere a sistema tutte le misure promosse in ambito diocesano a sostegno delle fasce più deboli della popolazione. In particolare, attraverso il microcredito - frutto della convenzione tra Associazione Agape onlus e Mantovabanca 1896 BCC - il progetto PROXIMIS intende favorire l’accesso al credito delle fasce più deboli della popolazione richiamando ad un’economia a misura d’uomo, al servizio della persona e della sua dignità. Quale misura di promozione umana, PROXIMIS intende facilitare percorsi di inclusione sociale attraverso il potenziamento delle capacità e delle possibilità di accesso al lavoro, alla casa, alla cura della salute ed alla formazione di persone e famiglie a rischio di marginalità sociale.
http://www.caritasmantova.org/sansimone/sezione3.asp?id3=7&id2=8&id1=2

 


Prestito sull'onore del Comune di Piacenza
E’ un sostegno economico erogato dal Comune di Piacenza alle famiglie residenti nel territorio: si tratta di un prestito a tutti gli effetti, a tasso ZERO, da restituire con rate mensili per un periodo massimo di 3/4 anni a seconda dell’importo concesso. L’importo del prestito può variare da un minimo di € 500 a un massimo di € 3.200,00 o, solo per le famiglie numerose, in € 5.200,00. Può essere concesso solo a chi svolge attività lavorativa e attesta un reddito regolare. La concessione di ciascun prestito è subordinata all’impegno, da parte del beneficiario, a rimborsare la quota di capitale del prestito nelle modalità concordate nonchè le eventuali quote di interessi di mora per ritardato pagamento. RIVOLTO A Persone, singole o in coppia che abbiano figli o siano in procinto di averne e che si trovino temporaneamente in difficoltà economiche. Il prestito può essere riconosciuto anche a coppie senza figli nella fase di costituzione del nucleo familiare o ad adulti anche senza figli usciti da percorsi di inserimento sociale e /o che si trovino temporaneamente in difficoltà economiche. A COSA SERVE - Spese per alloggio (es. anticipo caparra alloggio in locazione, primo arredo, manutenzione, abbattimento barriere architettoniche, acquisto prima casa) - Spese legate alla nascita di un figlio - Spese scolastiche, per formazione o riqualificazione professionale - Acquisto o riparazione mezzi di trasporto - Spese legali relative a separazioni e/o divorzi - Spese mediche e sanitarie
http://www.informafamiglie.it/emiliaromagna/piacenza/sostegno-economico-alle-famiglie/prestito-sullonore/prestito-sullonore/user_view

 


Microcredito per la casa del Comune di Bologna
Il progetto “Microcredito per la casa”, realizzato in collaborazione con il Settore Politiche per l’abitare del Comune di Bologna, AUSER e EMILBANCA, si pone come risorsa per il sostegno alle famiglie nei momenti di difficoltà, fornendo un aiuto economico, per far fronte a situazioni di disagio temporaneo, finalizzato a salvaguardare il bisogno primario della casa: spese relative ai canoni di affitto, spese cauzionali per cambio alloggio, pagamento utenze e acquisto mobili. I prestiti hanno importo compreso tra €500 e €5.000. La restituzione è rateizzata in un massimo di 48 mesi. I requisiti per accedere sono: essere maggiorenne, risiedere da almeno un anno nel Comune di Bologna, essere in condizione di non bancabilità, poter contare su un’entrata personale/familiare e disporre di un garante. Nel caso il richiedente non disponga dei requisiti necessari è accettata la garanzia da parte di associazioni o enti pubblici. L’attività relativa a questo progetto è coordinata con i Servizi Sociali Territoriali. I compiti degli operatori dell’ASP Poveri Vergognosi comprendono: valutazione della condizione socio-economica del richiedente e analisi della rete familiare, territoriale e sociale. Le richieste che rispettano tutti i requisiti verificati durante la valutazione socio-economica, vengono discusse da un Comitato di Credito (formato dai referenti dei partner di progetto) che decide se erogare il prestito. ASP Poveri Vergognosi monitora costantemente l’andamento delle restituzioni e attiva un percorso di mediazione con i beneficiari del prestito qualora insorgano problemi.
http://www.comune.bologna.it/casa/servizi/8:4967/9686/

 


FARE LAVORO
Favorire l’accesso al microcredito di giovani imprenditori e/o lavoratori autonomi, tramite prestito a condizioni agevolate ( Euribor a 3 mesi + 2% )restituibile in 36 mesi erogato da banca convenzionata e con fidejussione del 30% di alcuni soci dell’associazione. Se richiesta, l’associazione si impegna anche a servizi di gratuiti di consulenza / tutoraggio per i primi 3 anni di attività.
www.farelavoro.it

 


MICROCREDITO SOCIALE A FORLI'
La Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, il Centro di Ascolto Buon Pastore e Cariromagna promuovono il primo progetto di microcredito sul territorio rivolto a ”soggetti non bancabili” e finalizzato a sostenere attività lavorative (avvio d’iniziative di lavoro autonomo, formazione per l’inserimento lavorativo, riqualificazione professionale ..) o emergenze familiari temporanee determinate dalla perdita o dalla mancanza di lavoro e di fonti di reddito adeguate. L’erogazione può essere chiesta nella misura massima di 6.000,00 euro per emergenze familiari e di 12.000,00 euro per avvio attività lavorativa. Sono possibili beneficiari del progetto: i componenti delle famiglie anagrafiche, le donne sole e i giovani alla ricerca della prima occupazione o rimasti dispoccupati che risiedano nel territorio comunale o comprensoriale di Forlì e che siano in temporanea difficoltà, senza una fonte di reddito o con una fonte di reddito da lavoro dipendente non superiore a 6.000 euro annui. Sono ammessi anche coloro che abbiano un progetto di reinserimento lavorativo o di avvio di una attività autonoma o siano gravati da malattia o da disabilità.
www.fondazionecariforli.it

 


FONDO DI MICROCREDITO PER LE IMPRESE FEMMINILI DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
Si tratta di un nuovo strumento finalizzato a supportare le imprese femminili di nuova o recente costituzione, attraverso la prestazione di controgaranzie su operazioni di prestito già garantite dai Confidi, che operano quali intermediari finanziari. La Provincia (Ente promotore) ha stanziato sul Fondo 90 mila euro di risorse, destinate a finanziare diverse tipologie di spese (costi di avviamento, acquisto macchinari, attrezzature, arredi, veicoli, acquisizione brevetti e/o licenze franchising, ristrutturazione dei locali sede dell’attività, iniziative promozionali. Beneficiari del progetto sono le neo imprese femminili,costituite successivamente alla data dell’1/01/2011), aventi sede legale ed operativa nel territorio provinciale di Reggio Emilia, e regolarmente iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, appartenenti a tutti i settori economici, escluso quello agricolo. Lo strumento agevola l’accesso al credito delle imprese per operazioni di importo massimo pari a 25.000 euro, prestando una controgaranzia che concorre ad elevare la garanzia complessiva fino al massimo del 50% del finanziamento e per un periodo massimo di 60 mesi.
www.provincia.re.it

 


Microcredito per i ragazzi di San Patrignano
La Comunità di San Patrignano, Intesa Sanpaolo e Banca Prossima – la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata esclusivamente al non-profit laico e religioso – hanno siglato un accordo per la realizzazione di un progetto di microcredito che ha l’obiettivo di sostenere la costituzione di piccole imprese da parte di quei ragazzi che, terminato il percorso in Comunità, intendono reinserirsi nella società ma soprattutto nel mondo del lavoro.
www.sanpatrignano.org

 


Microcredito Start Up Fondazione Cariparma e Associazione Ricrediti
Il progetto “Microcredito” (indirizzato a persone e/o famiglie residenti/domiciliati in provincia di Parma o che svolgono la propria attività di impresa o lavorativa sul territorio e, se straniere, in possesso di regolare permesso di soggiorno) prevede, in particolare, l’attivazione di due linee di microcredito: microcredito d’impresa, finalizzato allo start up di forme di autoimpiego (micro attività commerciali o artigianali); microcredito d’emergenza, finalizzato alla copertura di uno stato d’emergenza temporaneo e non strutturale, generato da eventi o imprevisti quali, ad esempio, spese mediche, rate di locazione, formazione professionale, inserimento lavorativo, materiale e libri scolastici, ecc.
http://www.fondazionecrp.it/page.asp?IDCategoria=3307&IDSezione=21802&ID=452349

 


Microcredito per l'Emilia Romagna
Il progetto “Microcredito” (indirizzato a persone e/o famiglie residenti/domiciliati in provincia di Parma o che svolgono la propria attività di impresa o lavorativa sul territorio e, se straniere, in possesso di regolare permesso di soggiorno) prevede, in particolare, l’attivazione di due linee di microcredito: microcredito d’impresa, finalizzato allo start up di forme di autoimpiego (micro attività commerciali o artigianali); microcredito d’emergenza, finalizzato alla copertura di uno stato d’emergenza temporaneo e non strutturale, generato da eventi o imprevisti quali, ad esempio, spese mediche, rate di locazione, formazione professionale, inserimento lavorativo, materiale e libri scolastici, ecc.
www.mxit.it

 

 

logo-small_grey_1.png    © 2013 Ente Nazionale per il Microcredito